Meso-structured il materiale flessibile stampato in 3D

meso-structure

Come molti sanno, i materiali utilizzati dalle stampanti 3D sono principalmente polimeri plastici di due tipologie: ABS, un polimero tossico (infatti si consiglia di stampare all’aperto quando si utilizza questo materiale), che ha la peculiarità di essere molto resistente, oppure il PLA polimero plastico biodegradabile.
Quando si parla di stampa 3D si pensa subito a materiali solidi e meccanici che non possono svolgere movimenti perchè le proprietà fisiche non lo permettono. A questo problema Andreas Bastian ha subito trovato una soluzione e l’ha chiamata materiale Meso-strutturato. Immaginate di prendere oggetti statici che normalmente non si piegano come materiali ferrosi o PLA, e poter cambiare le loro proprietà fisiche. Fantascienza? un esempio rapido è la molla e un anello d’acciaio. Entrambe dello stesso materiale ma con due proprietà fisiche diverse, ecco come Andreas ha risolto il problema della durezza dei materiali stampati.

Attualmente i composti architettonici che vengono utilizzati per coprire le facciate di edifici, sono di struttura poligonale. Riescono ad attutire qualche danno e ad avere flessibilità.

“Ho sviluppato la geometria che compone i miei materiali Mesostructured, in risposta ai limiti della deformabilità di maglie regolari poligonali, i cui vertici sono collegati da percorsi di lunghezza minima (rette)”, ha spiegato Andreas Bastian ad 3DPrint.com in un’intervista. “Mi piacerebbe sostituire il nido d’ape (vedi immagine sopra) con mesostrutture formate per consentire forme più complesso di pannelli piatti per essere fabbricati.”

L’idea di Bastian è quella di cambiare la struttura degli elementi connettivi per aumentare la loro capacità di allungarsi di comprimere, aumentando così la deformabilità del materiale alla rinfusa. Il suo materiale Mesostructured non è solo estremamente utile, ma è anche esteticamente bello da guardare.

mesostructure2

 

Bastian attualmente ha stampato una pletora di Mesostrutture con la sua stampante 3D FDM. Tuttavia, sta lavorando allo sviluppo e la costruzione di una stampante 3D personalizzata che sia in grado di stampare questi materiali su una scala più grande.

 Ecco un video illustrativo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi